lunedì 25 gennaio 2016

Recensione di Se mi lasci non vale


Sono proprio contenta di aver visto questo film ieri sera, sinceramente non me lo aspettavo, ma posso dire che mi sono proprio divertita e voglio condividere con voi alcuni passaggi di questo film.


Lo consiglio a tutti e volevo proporre un'assaggino della trama: Vincenzo e Paolo si incontrano per caso ad una festa e iniziano a raccontarsi le loro disavventure. Si conoscono meglio e scoprono entrambi di essere stati lasciati dalle proprie compagne.
I due tentano di consolarsi a vicenda, fino a quando a Vincenzo viene un'idea "geniale": vendicarsi.
E riesce a convincere Paolo ad attuare un piano diabolico: Paolo cercherà di conquistare Sara l'ex di Vincenzo, mentre Vincenzo cercherà di rubare il cuore a Federica che in realtà era l'ex di Paolo. 
Tutto questo con il preciso scopo di lasciarle nel momento in cui si innamoreranno di loro.
Paolo all'inizio non sembra neanche capire bene il piano, ma poi accetta di seguire Vincenzo in questo delirio. Vincenzo vuole apparire molto ricco agli occhi dell'architetto Federica e così contatta un suo conoscente Alberto che di lavoro fa "l'attore" per cercare aiutarlo a dare corpo alla sua farsa.

Devo dire che le battute sono state veloci e ben strutturate, alcune dette in un napoletano molto comprensibile; inoltre gli attori, tra cui Vincenzo Salemme, Serena Autieri, Carlo Buccirosso e Paolo Calabresi sono veramente ben amalgamati e tutti molto bravi.

Mi è piaciuto tantissimo il tormentone del film, cioè Alberto ripeteva ad ogni occasione questa frase: "Io ho vinto la spiga d'oro come miglior figurante italiano!".
E' stata troppo bella la faccia sbigottita e assente di Paolo mentre Vincenzo gli spiegava il suo piano, mentre il papà di Paolo andava avanti e indietro farneticando frasi del tipo "Garibadi è morto?! E ora chi unirà l'Italia? Le vicende si intrecceranno fino ad arrivare ad un finale inaspettato.
Non voglio spoilerare, ma per me la morale del film è che non si può vivere senza amore e che anche da una vendetta può nascere un amore.