sabato 30 gennaio 2016

Il primo appuntamento di Riley - Inside out



L'appuntamento di Riley


Molti di voi sicuramente conosceranno il famoso film della Pixar Inside - Out che è uscito nelle sale lo scorso anno. 
La Pixar spesso sforna corti da inserire nei Dvd e nei Blue Ray e l'ha fatto anche in questo caso con il corto intitolato "Il primo appuntamento di Riley". Le animazioni e la tecnica con cui è stato fatto sono perfette, come sempre del resto.
Il corto è proprio la continuazione del film di animazione, nel quale avevamo lasciato l'adolescente Riley alle prese con una nuova consolle piena di nuovi pulsanti, tra cui il tasto della pubertà, nuove isole della felicità e Gioia che alla fine del film diceva "Riley ormai ha dodici anni, cos'altro potrà accadere?".
Ed ecco qui che nel corto si vede uno spezzone di quello che effettivamente potrebbe accadere: un'adolescente che ha il suo primo appuntamento. 
Infatti Jordan, un ragazzino che avevamo già conosciuto alla fine dell'altro film che incontra Riley ad una partita di hockey, passa a prendere Riley a casa sua.
Questo ovviamente fa scattare "l'allarme generale": il padre va in panico e cerca di intimidire Jordan che all'inizio neanche se ne accorge, mentre la madre vuole saperne di più, vuole indagare, vuole impicciarsi, ma vuole farlo in stile giovanile, indagando senza farsi "beccare", con discrezione.
Ma ovviamente Riley se ne accorge subito.
Da qui scoppieranno scenette davvero esilaranti e alla fine il padre di Riley e Jordan faranno amicizia perché entrambi hanno la passione per la musica.
La cosa più bella di questo corto è che si più entrare ancora una volta nella testa dei genitori; nel film di animazione, purtroppo, non sono state molte le scene in cui si poteva fare, anzi in realtà ci siamo entrati solo nella scena della cena e negli spezzoni finali.
Mi è sembrato un peccato perché quegli spezzoni sono molto divertenti e meritavano di essere approfonditi.
Ed è proprio quello che succede nel corto entrare per un breve momento nella testa degli adulti e capire cosa pensano
 Che dire speriamo che esca un seguito che potrà farci divertire come il   precedente.

                                                   Buona visione